la biblioteca- UOMINI CONDANNATI A SOGNARE

IL BICCHIERE DI_VERSO

uomini

“Mi hanno chiesto/ cos’è un poeta/ ho risposto /che non lo so, /anche le salsicce/ e le polpette/ sono poesia/ se le sai fare, /per non parlare/ dell’amore/ in questo caso/ puoi solo ascoltare/ perché/ le pause/ significano,/ non le parole”

Questa è una delle poesie scritte da Piero Gaffuri – e illustrate con mano “esoterica” dallo stesso – nel suo UOMINI CONDANNATI A SOGNARE (Fuorilinea): un piccolo, prezioso e umano libro di poesie che regala al lettore tutte le sfumature della condanna onirico/esistenziale.
Se reinventarsi uomini non è semplice nel nostro quotidiano, esserlo è assolutamente impensabile, vista la fatica pregressa che la cosa comporterebbe, allora sognare può essere la via di fuga necessaria a quegli animi che restano sospesi in una vita che non gli appartiene, in un gioco di ricordi, personaggi, voci, istantanee, omaggi che lasciano il posto alla devastante solitudine del qui e ora. Una condanna a…

View original post 173 altre parole

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: