Steve Jobs l’uomo che ha inventato il futuro. Jay Elliot con William L. Simon

“Why join the navy if you can be a pirate?” in questo slogan coniato da Steve Jobs, uno tra i più grandi e riconosciuti visionari e creativi del nostro tempo, c’è buona parte dell’essenza di questo libro. Incredibilmente, ma non troppo, Jay Elliot, ex senior Vice President di Apple, che ha lavorato per anni con Steve Jobs dedica quasi la metà del suo lavoro al modo in cui Steve recluta i talenti, seleziona e gestisce gli ingegneri, gli art director, motiva il personale.

Apple appare come una azienda nella quale entri solo se sei innamorato del prodotto, intelligente e appassionato e conta poco il curriculum, la laurea ad Harvard o in altre prestigiose università; se poi hai dentro di te uno spirito davvero piratesco e vuoi lasciare il mondo a bocca aperta con le tue realizzazioni, ecco quello è proprio il posto giusto.

Nel bel mezzo di una notte può anche succedere che il leader, Steve appunto, ti chiami per discutere di un particolare, di un dettaglio del nuovo prodotto ma questo fa parte del gioco, dell’impresa. Nella mia vita, ho avuto la fortuna, di conoscere grandi imprenditori e manager e ho ritrovato tra le righe di questo libro la passione smodata per il prodotto che aveva e sicuramente continua ad animare Luciano Benetton e l’attenzione estrema per il dettaglio di Franco Tatò: “nel dettaglio c’è il diavolo” diceva.

Un lavoro che fa comprendere quale debba essere il mix attraverso cui nascono le imprese memorabili e che alla base del successo vi siano soprattutto persone eccellenti e motivate. Bella anche la prefazione di Luca De Biase che pone l’accento sulla qualità artistica di Steve Jobs e sul suo desiderio insopprimibile di trasformare in altrettanti artisti ogni uomo o donna di Apple.

“Ogni membro del team di progetto firmò su un grande foglio di carta da disegno, compreso Steve Wozniak, che firmò con il nomignolo usato da tutti, Woz. Gli acquirenti del Mac non avrebbero mai visto gli autografi all’interno del computer e non avrebbero neppure saputo della loro presenza. Ma gli ingegneri lo sapevano e per loro significava molto.”

Un libro bellissimo che ci insegna che la passione, l’amore per il prodotto e per le persone che lo sviluppano è il fulcro di ogni vero successo imprenditoriale.

Lascia un commento

10 commenti

  1. Excellent pieces. Keep posting such kind of information on your
    page. Im really impressed by it.
    Hey there, You’ve performed a great job. I’ll definitely digg it
    and for my part recommend to my friends. I’m confident they’ll be benefited from this web site.

    Rispondi
  2. It’s not my first time to pay a visit this website, i
    am visiting this website dailly and obtain nice information from here every
    day.

    Rispondi
  3. Hello, this weekend is nice designed for me, since this
    occasion i am reading this fantastic informative article here
    at my home.

    Rispondi
  4. Hello There. I found your blog using msn. This is a really well written article.
    I will make sure to bookmark it and return to read more
    of your useful info. Thanks for the post. I will definitely comeback.

    Rispondi
  5. There is definately a lot to now about this subject.
    I love all of thee points yyou have made.

    Rispondi
  6. Having read this I thought it was really enlightening. I appreciate you taking the time
    and energy to put this informative article together.

    I once again find myself spending way too much time
    both reading and commenting. But so what, it was still worthwhile!

    Rispondi
  7. This is my first time pay a visit at here and i am really happy to read all
    at one place.

    Rispondi
  8. It is in point of fact a nice and useful piece of info.
    I’m happy thast you just syared this helpful
    info with us. Please keep us up to date like this.
    Thank you for sharing.

    Rispondi
  9. I absolutely love your blog and find almost all of your post’s
    to be exactly what I’m looking for. Would you
    offer guest writers to write content for you personally?

    I wouldn’t mind writing a post or elaborating on many of the subjects you write concerning here.
    Again, awesome web site!

    Rispondi
  10. I’m amazed, I have to admit. Rarely do I encounter
    a blog that’s both educative and engaging, and without a doubt, you have hit the nail on the head.
    The problem is an issue that too few men and women are speaking intelligently about.
    Now i’m very happy that I came across this in my
    search for something concerning this.

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: